Quelli che ben pensano(?)

Pubblicato: 01/06/2011 in Manoscritti Giacomo

La verità è che mi fate schifo tutti.
Mi fate schifo al mattino, al pomeriggio e alla sera, certe volte pure di notte.
E per far schifo pure di notte, effettivamente, cristo santo, dovete proprio impegnarvi.

Mi fate schifo quando parlate di libertà, di democrazia, di società, di welfare, di aiuti, di lavoro, di pensioni, di droghe, di sanità, di malsanità, di puttane, di televisione, di croci, stelle, cazzi, tette, fighe, culi.
Mi fate schifo quando vi riempite la bocca di belle parole su questo o su quello, mi fate schifo quando sostenete questo o quell’esponente politico, mi fate schifo quando sputtanate il vostro vicino di casa.
Mi fate schifo quando vi comportate da bestie sociali che non siete altro, quando non riuscite ad ammettere che trovate l’irresistibile impulso di averne una per ogni maledettissimo argomento.

Mi fate schifo quando riempite il vuoto del silenzio con la banalità della parola.
Mi fate schifo quando non vi capacitate del fatto che un gesto possa essere molto più eloquente di fiumi e fiumi di parole vuote e sperperate.

Risparmiate le vostre scuse, i vostri motivi, le vostre cazzate, le vostre banalità al creatore o a chi ci giudicherà.
O se proprio dovete dire una cazzata, fate in modo di non farvi sentire.
Passate la vostra vita a sputare giudizi, consigli e maledizioni sui passanti, sugli amici, sulla famiglia, sul compagno, sul datore di lavoro, su Dio, sulla religione e pure sulla poveraccia di turno che è stata sgozzata.

La verità è che o siamo tutti tuttologi o siamo una manica di stronzi e ipocriti bastardi benpensanti moralisti.

E io sicuramente appartengo alla seconda categoria.

Viene voglia di prendere appunti, segnarsi parola su parola, ricordare ogni cazzata e farvela ascoltare in loop per farvi rendere conto del bastimento di cagate che esce quotidianamente dalle vostre belle bocche pulite.

Perlomeno ho l’onestà intellettuale di scriverlo, che mi fate schifo. Così non siete per forza costretti a leggerlo, mentre chissà per quale cazzo di motivo, le vostre cagate mi tocca sentirle tutti i giorni.

E si sa che la gente da buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio quindi, per questa volta, accettate il consiglio, sapete già  dove dovete andare.

Amen. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...